Un Mare Di Risate

Vai ai contenuti

Menu principale:

Barzellette sui bambini

Il sito del divertimento al limite del demenziale dedicato al buon umore e alle risate

"Un bambino racconta al compagno di scuola: sai, il mio cavallo è molto gentile. Ogni volta che dobbiamo fare un salto si ferma e mi permette di andare per primo!"


"Perché le streghe utilizzano le scope per volare? Perché gli aspirapolvere sono troppo pesanti!"


"Una signora a passeggio col figlio incontra una giovane e prosperosa vicina.Pierino caro, bacia la signora!No, mamma.Pierino, è un ordine!No, mamma!Ma insomma, perché non vuoi baciare la signora?Perché ieri quando ci ha provato papà si è preso due sberle!!!"


"Pierino dice: per 10 anni ho dovuto sopportare le mie zie che ai matrimoni di fratelli e cugini, si avvicinavano con un sorrisetto e dandomi una pacca sulla spalla, mi dicevano: allora, sarai tu il prossimo? Poi ho iniziato a fare lo stesso ai loro funerali ed hanno smesso."


"Pierino: papà questa notte ho sognato che mi regalavi una bicicletta. Mi sai dire cosa vuol dire? Vuol dire che sognavi!"


"La maestra durante un corso di psicologia dice agli alunni: Chi si sente stupido si alzi. Ma nessuno si alza, ad eccezione di Pierino. Maestra: Ti senti stupido Pierino ? Pierino: No Signora maestra, è solo che mi fa pena a vedervi in piedi da sola."


"Sai mamma, dice Pierino, oggi abbiamo imparato tante parole che non conoscevamo! Bravi, ma come avete fatto? Abbiamo messo delle puntine sulla sedia del maestro."


"Mio papà e mia mamma di notte fabbricano lampadine. La maestra chiede spiegazioni e Pierino risponde: l'altra notte mentre andavo in bagno ho sentito papà che diceva a mamma: "spegni la lampadina, che ne facciamo un'altra."


"Maestro: Dove pensi che viva Dio? Pierino: Penso che vive nel nostro bagno. Maestro: e perché dici questo ? Pierino: beh, ogni mattina il mio papà bussa sulla porta del bagno e dice: 'Dio, siete ancora lì?"


La maestra domanda ad un alunno: Carletto, il tuo tema su "il mio cane" è identico a quello di tuo fratello. Hai per caso copiato da lui ? No maestra, risponde Carletto, è che abbiamo lo stesso cane!"


"Luca, quando è il tuo compleanno? Il 26 Giugno. Che anno? Ogni anno! "


"Una mamma sfogliando il diario di scuola del figlio commenta: Marco, ma perché hai delle note cosi cattive? Il figlio risponde: 'perché non sono io che le scrivo!"


"Un bambino racconta alla mamma: Oggi mi trovavo in autobus con papà... mi ha detto di lasciare il mio posto ad una signora... La madre risponde al bambino: Molto bene, figlio, avete fatto una buona azione. Il bambino replica: Ma mamma, io ero seduto sulle ginocchia di papà!"


"Un professore chiede ad un alunno: Giovanni, indica sulla mappa, dov'è l'America. Giovanni va e puntando il dito sulla mappa mostra a tutti la posizione esatta. Bene, risponde il professore rivolgendosi agli altri alunni, ora che sapete dov'è l'America sapreste dirmi chi lo ha scoperto?La classe risponde: GIOVANNI!"


"Ascolta Luisa, ti faccio una domanda di geografia. É più lungo il Po o il Mississippi?Il Mississipp! Brava, e di quanto? Nove lettere!"


"La maestra interroga un alunno:Dimmi il nome di un rettile. Un Cobra! Bravo, ed ora dimmi il nome di un altro rettile. E l'alunno: Un'altro cobra!"


"In un treno il controllore apre la porta di uno scompartimento e chiede ai passeggeri i biglietti. Uno dei passeggeri fa vedere il suo biglietto. L'altro ne mostra due, uno per lui l'altro per il figlio. Grazie, signori. Buon viaggio! dice il controllore e lascia lo scompartimento. Allora il primo passeggero dice all'altro: Anch'io ho un figlio, ma non paga il biglietto. A sentir ciò, il secondo viaggiatore domanda: Perchè, è sotto il metro d'altezza? No! É sotto il sedile!"

Torna ai contenuti | Torna al menu